Tarquinia - località Selciatella s.n.c. - 01016 Tarquinia (Vt)
per informazioni: info@agriturismoquadrifoglio.it
Cell. 3358080415 - 335454623

Indirizzo di posta ordinaria: Agriturismo Quadrifoglio della società agricola Martinica

01016 (Tarquinia-VT)

 

Agriturismo Quadrifoglio... cibo per il corpo e per la mente!


Tarquinia comune del mondo.

Storia

La fondazione di Tarquinia ci è stata tramandata con l'evento leggendario di Tagete , un essere dall'aspetto di bambino con la saggezza di un vecchio, apparve a Tarchon ( Tarconte) balzando fuori da un solco tracciato dal di Lui aratro, nei pressi del fiume Marta.
Tagete rivelò a Tarchon la disciplina della religione etrusca e fu così che Tarconte fondò nei pressi del luogo di quella apparizione una città sacra dal nome di Tarchna ( Tarquinia).
La prima fase della vita della città è testimoniata dai segni (fig.1) delle antiche vestigia ma soprattutto dalle raffinate pitture rinvenute nelle necropoli che fanno avvicinare la grandezza della cultura di Tarquinia alle città Greche e Persiane. E' dalla pittura che si può comprendere la potenza della città , in relazione alle scene di vita che rappresentano il grado di civilizzazione raggiunto. Sono i colori delle scene di caccia (fig.2), della vita comune all'interno delle case, delle danze,delle feste (fig.3), della pesca in mare,degli animali raffigurati,delle scene di intrattenimento, fotografie istantanee dell'epoca, che ci stupiscono di come già si vivesse 2500 anni
prima di Cristo.
Nel VII secolo ac Lucmon parti da Tarchna portando il suo spirito colonizzatore nella città di Roma. Divenne il 5° Re di Roma ,dando alla città una impronta urbana che progressivamante andò a sostituire le allora numerose capanne .
Ma Tarquinio Prisco non infuse solo l'idea di urbanizzazione, in Roma introdusse il modo di vita di Tarchna : istituzioni ed il concetto di
"Imperium" con tutta la simbologia di autorità , dignità,sacralità e comando: E' la cerimonia del trionfo che nasce etrusca e verrà poi assorbita da tutte le civiltà comprese anche le moderne, l'atto del ritorno del conquistatore che rientra in città a capo delle truppe con i carri colmi di bottino ed i vinti fatti schiavi. Altri Re furono dati a Roma: Servio Tullio e Tarquinio il Superbo, ma il regno dell'ultimo fu sventurato e la stessa popolazione inseguendolo Lo uccise.
La città che ritroviamo oggi non è frutto di edifici costruiti sull'etrusca Tarchna ma nacque distinta su una collina vicina che assunse poi le caratteristiche di vera e propria rocca .
Rimasta pressochè intatta nelle sue torri medioevali, palazzi, chiese,
ancora cinte dalle mura che per secoli la protessero, Tarquinia si protrende maestosa sfidando i venti provenienti dal Tirreno limitrofo.
Per circa 1000 anni e quasi fino ai nostri giorni Corneto (fig.4)  fu il nome della città . Il turbinio degli stili architettonici, misura del trascorrere del tempo, è evidente ad ogni angolo di vicolo; lo si può ammirare nelle sue innumerevoli chiese e palazzi. Ciò che di più si evidenzia sono le innumerevoli torri che spiccano e che da lontano la fanno apparire come un'urbe proiettata verso il cielo.
Ad oggi negli uffici Comunali incastonati in una atmosfera architettonica
d'altri tempi (fig.5), seguendo il vorticoso correre del mondo, ci appaiono pietre dalla millenaria storia illuminate da schermi di computer fondendo il passato con il presente in una sintesi di rappresentazione armonica del lavoro dell'uomo.

Fig.1

Fig2

Fig.3

Fig.4

Fig. 5

 


Dove siamo e cosa offriamo

La nostra storia

La campagna e gli animali della Selciatella

La città museo della penisola

Tarquinia al centro della penisola

Tarquinia comune del mondo

Le tradizioni di  Tarquinia



Home Page


Listino dei prezzi 2017
Ristorante Posti letto Tv in camera Parcheggio Parco giochi



Offriamo anche cucina senza glutine: pasta, pane e dolci fatti in casa senza glutine.

Agriturismo cucina tipica e vegetariana - Agriturismo con ospitalità animali domestici - Agriturismo con prodotti km 0 biologici - Agriturismo in maremma slow food